Apostille, legalizzazione e autenticazione notarile

I nostri servizi di apostille e legalizzazione assicurano l’ottenimento dell’autenticazione richiesta da parte dell’autorità governativa dei documenti ai fini del loro uso internazionale.

Qual è la differenza tra apostille e legalizzazione?

L’apostille e la legalizzazione sono entrambe procedure amministrative tramite cui un documento ufficiale emesso in Italia (tra cui atti giudiziali, documenti amministrativi, atti notarili, certificati ufficiali, ecc.) è autenticato e certificato per poter essere utilizzato al di fuori dell’Italia. Solitamente il documento deve essere autenticato da un notaio italiano prima che possa essere apostillato o legalizzato.

Contrariamente alla legalizzazione, l’Apostille è una procedura più semplice e più veloce ma è disponibile solo per le giurisdizioni che hanno aderito alla Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961. Invece, per le giurisdizioni che non hanno aderito alla Convenzione dell’Aia, il documento dovrà essere legalizzato dall’Ambasciata o dal Consolato del Paese in cui i documenti devono essere utilizzati.

Ad oggi, la Convenzione dell’Aia ha 115 paesi aderenti. L’Apostille e la legalizzazione non sono necessari per i documenti emessi nelle seguenti giurisdizioni: Belgio, Danimarca, Estonia, Francia, Irlanda, Lettonia (Convenzione di Bruxelles del 25 aprile 1987), Germania (Convenzione di Roma del 7 giugno 1969) e Ungheria (Convenzione di Budapest del 26 maggio 1977).

Non esiti a contattarci per ulteriori informazioni sull’apostille, sulla legalizzazione e sull’autenticazione notarile.


© 2015 Italian Company Formations
Sito realizzato da hitframe.com
vers. 1.0.1