Trasferimenti intra-societari

Il trasferimento Intra-societario (“ICT”) è regolato dall’art.27 (a), D.L. n. 286/98, come modificato, e consente ai datori di lavoro di trasferire un lavoratore per lavorare in una controllata, in una sede secondaria o nell’ufficio di rappresentanza in Italia della società. Questa opzione è principalmente utilizzata dagli imprenditori internazionali quando assumono all’estero lavoratori specializzati.

Chi può usufruire dell’ICT?

I permessi per trasferimenti intra-societari possono essere concessi alle seguenti categorie di lavoratori, ammesso che abbiano lavorato per la società madre per almeno tre mesi prima della richiesta:

  • Dirigenti e manager;
  • Lavoratori altamente qualificati che siano in possesso delle qualità necessarie per occuparsi di progetti specifici per la società italiana ospitante;
  • Tirocinanti in possesso di un diploma universitario che siano assegnati alla società italiana ospitante allo scopo di acquisire una conoscenza e delle qualità tecniche specifiche, o di progredire nella loro carriera.

Procedura

La procedura per ottenere un permesso ITC è la seguente:

  • La richiesta deve essere completata in via telematica dalla società italiana ospitante attraverso il portale online del Ministero degli Affari Interni.
  • La società italiana deve provvedere a raccogliere i documenti necessari entro dieci giorni dal completamento della richiesta.
  • Lo Sportello Unico per l’Immigrazione provvederà a rilasciare il permesso entro 45 giorni, previa verifica dei requisiti;
  • Dopo il rilascio del permesso di lavoro, il lavoratore dovrà richiedere il visto d’ingresso all’autorità diplomatica italiana nel suo paese di residenza;
  • Entro 8 giorni dall’arrivo in Italia, il lavoratore deve registrarsi allo Sportello Unico per l’Immigrazione e richiedere il permesso di soggiorno;
  • Il permesso di soggiorno sarà rilasciato entro 45 giorni.

Il permesso per ICT ha un periodo di validità massima di tre anni per i dirigenti, i manager e i lavoratori altamente qualificati; invece, il periodo di validità massima per i tirocinanti è di 1 anno.

Il permesso per ICT può essere rinnovato dopo un periodo di attesa di tre mesi.

Non esiti a contattarci per avere maggiori informazioni sui servizi di trasferimenti intra-societari in Italia.


© 2020 Italian Company Formations
Sito realizzato da hitframe.com
vers. 1.0.1